140x140

via Nicola Zabaglia 14

00153 Roma (RM)

Metro B Piramide | mappa

e-mail:info@gaycenter.it
140x140

Science, Social and Sport for HIV and Coinfections

Il Gay Center patrocina Science, Social and Sport for HIV and Coinfections

Nuovi paradigmi della prevenzione gestione della Comorbosità

E´ ampiamente dimostrato come l´attività fisica regolare, insieme ad una corretta alimentazione, rappresentino un fattore di cruciale importanza per il mantenimento di un buono stato di salute, per la prevenzione di numerose patologie - in particolare quelle cardiovascolari o metaboliche. tutti aspetti di grande rilevanza nella popolazione generale ma di particolare importanza nelle persone HIV-positive o coinfette per HIV-HCV, in cui la presenza dell’infezione o gli effetti delle terapie possono diminuire la forza fisica, alterare le masse corporee, interferire sui livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue o sull’equilibrio psicologico e, più in generale, sulla qualità di vita. Lo sport, come sinonimo di beneficio fisico, psichico e sociale ma anche come veicolo di sensibilizzazione alle problematiche legate alla terapia dell’HIV è al centro dell’attenzione delle due giornate dedicate alla prevenzione e retention in care “Science, Social and Sport for HIV and Coinfections” in programma a Roma nei giorni 8 e 9 ottobre 2016, organizzate sotto l’egida di SIMIt (Società Italiana di Malattie Infettive e tropicali) in collaborazione con i più autorevoli clinici e ricercatori italiani, le Associazioni di Pazienti, il mondo dello sport. 

Un evento che pone il paziente al centro dell’attenzione perché in Italia ci sono almeno 120.000 persone che vivono con il virus HIV, di cui circa il 30% sono coinfette anche per HCV e perché, ancora oggi, si registrano ogni anno circa 4.000 nuove infezioni da HIV con una crescita costante nella popolazione più giovane, soprattutto tra gli omosessuali. Si è meno spaventati dal contagio o dalla mortalità della malattia, non si adottano misure preventive per via di una ridotta attenzione da parte della popolazione alla trasmissione di questa malattia. Non a caso, sempre più spesso la diagnosi arriva troppo tardi, quando l´infezione da HIV è già in fase avanzata ed ha già creato gravi danni immunitari. 



 

via Nicola Zabaglia 14

00153 Roma (RM)

Metro B Piramide | mappa

e-mail:info@gaycenter.it