140x140

via Nicola Zabaglia 14

00153 Roma (RM)

Metro B Piramide | mappa

e-mail:info@gaycenter.it
140x140

120 Battiti Al Minuto - Recensione emozionale

Questa mattina Roma regala momenti che tutti conoscono con il nome di "ottobrate romane". 
Villa Borghese vestita comoda invita a sedersi su una panchina e a godere solo del sole e della compagnia di sé  stessi. 

Non ho voglia di rinchiudermi, ma questo "120 battiti al minuto" continua a chiamarmi come un canto di sirena

Mi siedo infastidita e immediatamente il buio invade la sala e la mia anima, respiro e come sempre trasloco le emozioni esistenti e lascio libero il cuore per un nuovo arredo. 

È un attimo, so di aver fatto la scelta giusta. Il mio posto è qui. Nitide, pulite, oneste arrivano le immagini che scorrono inesorabili come l´acqua rossa della Senna. I fotogrammi regalano crampi alle coscienze sopite di una comunità che sta perdendo la sua memoria storica. 

Oggi non si muore, ma la morte l´abbiamo respirata. Oggi non si soffre, ma il dolore fisico di allora esce prepotentemente dallo schermo e si annida nelle ossa. Mi agito, ora, su questa poltrona, troppo comoda per sostenere Act Up e le sue provocazioni, ho voglia di alzarmi e farmi ingoiare dal film e tornare in un tempo dove fisicamente vivevi con gli altri. 

Ho avuto un sussulto al pensiero di uno di questi incontri via skype! Mi piace questo film dove nessuno si arroga il diritto di dirti cosa devi capire. Mi immergo, di nuovo, nei fotogrammi che cambiano repentinamente donando fluidità...lotta, discoteca, sesso e di nuovo lotta. Amicizia e sangue, cura e sperma arrivano violenti, come un schiaffo, non per ferire, per ricordare. 

Le lacrime scendono in silenzio, le mie mani sono di ghiaccio e la gola in fiamme, non per la perdita, ma per una vita vissuta con una dignità a colori, abbiamo indossato l´AIDS con tutta l´eleganza che conoscevamo, l´abbiamo fatta nostra

Abbiamo perso i nostri amici, abbiamo "vinto" nuove cure, abbiamo messo in ginocchio un sistema, a quale non piacciamo, con la morte urlando l´orgoglio per quello che siamo. Mi alzo, la mascella è serrata, tiro su con il naso, cerco la mano del mio giovane amico, Pietro, la stringo...lui è qui. Noi siamo qui.

Angela Infante - Presidente Gay Center



 

via Nicola Zabaglia 14

00153 Roma (RM)

Metro B Piramide | mappa

e-mail:info@gaycenter.it