140x140

via Nicola Zabaglia 14

00153 Roma (RM)

Metro B Piramide | mappa

e-mail:info@gaycenter.it
140x140

Spoglia-toy - Recensione

Deludente lo Spoglia-toy di Melchionna. Un monologo iniziale troppo lungo e ridondante, i concetti interessanti, si avvolgono su loro stessi.  

 

Non mi convince la recitazione del mister o forse lo trovo grossolanamente reale.

 

I ragazzi-calciatori molto bravi, almeno immagino, visto che ho ascoltato la sola storia del numero 2. Storia intensa e vibrante, catartica in questo momento della mia esistenza, Orazio Caputo é entrato nella mia anima e ha accarezzato violentemente il mio dolore.

 

E le altre storie?

E gli altri giocatori?

E gli altri attori? 

 

Tempo sospeso tra citazioni e movimenti.

 

Irritante e obsoleta la nuditá di una donna che dovrebbe rappresentare il potere. Visto che si era in tema di "ignoranza maschile", si poteva rimanere sulla nuditá maschile.

L'attrice bravissima.

 

50 minuti troppo uguali a loro stessi, tranne in quella manciata di attimi in cui sono venuta in con-tatto con l'umanitá di un uomo. 

 

Al collage di citazioni ne aggiungerei un'altra: TANTO, forse troppo, RUMORE PER NULLA!

 

Devo riconoscere l'impegno di Melchionna nella ricerca di tanto materiale psicosociale, materiale contattato per scrivere questa performance alla quale, mi ripeto,  ho avuto accesso solo attraverso il calciatore n*2. 

 

Poteva essere interessante indagare, anche una coralitá fisica dei calciatori, oltre i monologhi.

 

Forse l' intento di Merchionna era quello di far tornare lo spettatore, questo andava esplicitato...oltre il costo,   trovare cosí tanto tempo in questa vita lavorativa che ci soffoca, ci distrae e ci distrugge, é un lusso che pochi si possono permettere,  ancor di piú del "vil denaro".

 

Consiglio sempre la visione.

 

Angela Infante - Presidente Gay Center



 

via Nicola Zabaglia 14

00153 Roma (RM)

Metro B Piramide | mappa

e-mail:info@gaycenter.it